Diritti e discriminazioni

Quando la violenza si insinua nel lavoro: il mobbing

Pubblicato il

A cura di Federica Pieragostini   Una donna come tante. Una madre single con sulle spalle il peso di una famiglia complessa. Una segretaria di una qualsiasi grande multinazionale che svetta nelle nostre città italiane, vittima dell’organizzazione e dei workflow dell’industria del nuovo millennio. È Anna, la protagonista della pellicola “Mi piace lavorare”, film giunto […]

Diritti e discriminazioni

Donne e lavoro: com’è la situazione oggi?

Pubblicato il

A cura di Francesca Triulcio “Ha in programma dei figli?” chissà quante donne si sono sentite porre questa domanda ad un colloquio di lavoro. Questa è una invasione della sfera privata e, in Italia, secondo l’articolo 27 del decreto legislativo 198 del 2006 È vietata qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l‘accesso al […]

Attualità

Aborto: il diritto all’autodeterminazione della donna è ancora una chimera

Pubblicato il

di Roberta Cacioppo “L’aborto è una libertà dolorosa e autolesionista, ma comunque da difendere” Dacia Maraini   E’ successo a Verona, e tra poco accadrà anche a Ferrara, Roma e persino Milano: in Consiglio comunale vengono proposte mozioni grazie alle quali si vorrebbero stanziare finanziamenti per progetti contrari all’aborto, osteggiando anche il ricorso alla RU486 […]

Diritti e discriminazioni

Surrogacy: quanta libertà e quanti limiti?

Pubblicato il

di Roberta Cacioppo. È di pochi giorni fa la notizia di un sentenza importante della Corte di Cassazione in Francia: ha stabilito che i bambini nati all’estero attraverso maternità surrogata per volontà di cittadini francesi potranno ottenere un documento che attesti la loro esistenza e acquisire la cittadinanza francese attraverso una procedura rapida. Lo scorso […]

Diritti e discriminazioni

Fecondazione assistita nei LEA: una decisione attesa ed urgente

Pubblicato il

di Rossella Bartolucci. “…Sul piano giuridico-formale dunque, sino a quando la Fecondazione Eterologa non verrà inserita nei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza del Servizio Sanitario Nazionale), la relativa prestazione potrà (dovrà) essere autorizzata come avveniva prima del 2004, in regime privato (dunque con oneri a carico del richiedente la prestazione) oppure nell’ambito pubblico se la […]