Nasce l’Help Center Anti Discriminazione di Casa Dei Diritti

Abbiamo bisogno di te!

L’orientamento sessuale, l’identità di genere, l’origine etnica e religiosa sono ancora oggi motivo di discriminazione. Le vittime sono soprattutto giovani, esposti ad emarginazione e offesa nel mondo virtuale dei social media e in quello reale. Sul posto di lavoro, nella vita privata, nei luoghi di aggregazione.
E ci si sente fragili, soli. Senza sapere come gestire la situazione, per far valere i propri diritti e stare meglio.

Per questo è stato pensato l’Help Center Anti Discriminazione, uno sportello multimediale che da novembre offrirà un ascolto attento e un aiuto concreto e specializzato attraverso un numero verde, una chat dedicata ad accesso controllato e protetto e una mail.

Le richieste di aiuto saranno gestite nel primo contatto da un gruppo di volontari coordinati dall'Associazione Lo Sbuffo, che offriranno ai cittadini informazioni e orientamento, indirizzandoli verso un supporto professionale gratuito da parte di un team di psicologi - a disposizione per colloqui e consulenze individuali - o di un team di avvocati per pareri legali.

A coloro che vorranno offrire il proprio contributo, diventando volontari dell’Help Center, è offerto nel mese di ottobre un percorso di formazione per la gestione delle richieste di aiuto da parte di chi soffre atti di discriminazione curato, da Vox Diritti, Direct dell’Università di Milano, Le Cose Cambiano e Accademia Pons. La formazione professionale ricevuta sarà riconosciuta tramite attestato o erogazione di crediti universitari e risulterà estremamente arricchente per coloro che vi prenderanno parte.

Sarà possibile gestire i canali per le richieste - telefono, chat o email - presso la sede della Casa dei Diritti (via De Amicis 10, Milano) oppure comodamente da remoto, grazie alla piattaforma digitale e ai telefoni messi a disposizione dall'associazione e secondo una turnazione concordata tra i volontari.
Qualche ora del proprio tempo libero può rivelarsi davvero preziosa per offrire supporto a chi è vittima di discriminazione.
Il percorso di formazione, l'esperienza di volontariato condivisa, l'azione sociale in un ambito così delicato e importante sono un'occasione di crescita umana personale e un contributo davvero importante per la comunità.

E questo è solo l'inizio!
Dal lavoro dei volontari nasceranno eventi di sensibilizzazione, seminari aperti al pubblico, attività di divulgazione, momenti preziosi per far conoscere il servizio e raggiungere un più ampio numero di utenti bisognosi di supporto.

Se sei interessato a intraprendere questa esperienza di volontariato o vuoi avere maggiori informazioni puoi visitare il sito https://www.aiutoantidiscriminazione.net/ e scrivere.