Sostegno all’identità e alla libertà di amare

L’articolo 3 della Costituzione Italiana prevede l’uguaglianza dei cittadini e il divieto di discriminazioni. Purtroppo tuttavia molti sono i casi di discriminazione dovuti al proprio orientamento o all’identità sessuale, per i quali in Italia non esiste ancora una protezione specifica. L’omofobia, specie quando viene interiorizzata, produce disagi, sofferenze e comportamenti disadattivi che giungono fino alle azioni autolesive.

Milano ha istituito nel 2012 un registro delle unioni civili e nel 2014 ha iniziato la trascrizione dei matrimoni contratti all’estero da cittadini dello stesso sesso.