sindaco-lampedusa1

Quanto dev’essere grande il cimitero della mia isola? Lampedusa e i rifugiati.

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attualità, Migrazioni

Di Laura Porta. Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie  ma per quelli che osservano senza dire nulla (A. Einstein) Il 19 aprile la giuria del Premio Houphouet-Boigny per la ricerca della pace dell’Unesco ha attribuito il prestigioso riconoscimento alla sindaca di Lampedusa Giuseppina Nicolini e all’Ong […]

minori

Quei 15mila bambini soli

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Migrazioni

Di Alessia Sorgato. Un numero quasi impressionante quello dei così detti minori non accompagnati, ragazzini stranieri che arrivano in Italia senza un parente adulto, che diventa ancor più inquietante se solo si calcola che – di questi – ben seimila risultano irreperibili, ossia di loro non si sa più nulla. Ma secondo le stime di […]

Tavola rotonda ARP - Ci riguarda...

ARP in Casa della Psicologia: sui migranti e sulle traumatizzazioni complesse

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Migrazioni

di Serena Basile. <<La mia frase preferita l’ha detta uno dei rifugiati, un ragazzo: “Non sono pericoloso, sono in pericolo”>>. (Bono, U2) E’ impressa nella memoria la foto agghiacciante di Aylan, il bimbo fuggito dalla guerra e morto recentemente sulla spiaggia di Bodrum, in Turchia. Non è accaduto in casa nostra, d’accordo, ma sarebbe follia […]

bambini migranti2

Morti due volte. Anzi tre

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Migrazioni

di Laura Porta. Periodo prenatalizio, cena sociale con i colleghi. Seduta accanto a me c’è una simpatica anziana neuropsichiatra infantile, neo pensionata, una colonna portante della pedopsichiatria del mio territorio. Non si possono più contare le migliaia di bambini che ha incontrato, intere generazioni di infanzia problematica, trentacinque anni di servizio. Mi racconta che ora […]

IMG_immigration

Estate di migranti, tra applausi e sgambetti

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Migrazioni

di Chiara Marabelli. Quella dei migranti è stata un’estate torrida sotto ogni punto di vista, attraversata da una parte da immagini strazianti comgni tipo, spesso violenti, volti ad arginare, forse, anche le nostre angosce più profonde di fronte a ciò che sta accadendo. Dati i recenti sviluppi, e le ultime decisioni dell’Unione Europea, sembra ora […]

emigrazione_italiana_america

Quando a fuggire eravamo noi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Migrazioni, Testimonianze

di Erica Volpi. Mio nonno, fosse ancora vivo, avrebbe 95 anni. Era nato in Sicilia, nell’entroterra agrigentino, terzo di 6 fratelli maschi e una sorella femmina. Quattro di loro, moltissimi anni fa si sono imbarcati per l’America e non sono più tornati. Non cercavano la ricchezza ma la sopravvivenza. Quante volte ho ascoltato la storia […]

dove sono le parole

La poesia dei migranti

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in Migrazioni

di Laura Porta con Chandra Livia Candiani. Joy, nove anni I miei familiari sognano ad occhi aperti ma pagano a occhi chiusi. A noi manca solo un tocco di pazienza, un tocco di pazienza per favore. Il mondo dei migranti è il mondo degli intrusi per eccellenza. Che cosa succede loro? Che esperienze attraversano? Come […]

stopmgf

6 febbraio: giornata internazionale contro le mutilazioni genitali femminili

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Migrazioni, Violenza di genere

di Alessia Sorgato. Federica Mogherini, Alto Rappresentante per la politica estera UE,Vera Jourova, commissaria UE alla giustizia, e Neven Mimica, commissario UE alla cooperazione internazionale, in occasione della giornata mondiale contro le mutilazioni genitali femminili (6 febbraio), hanno dichiarato che: “Né consuetudini, né tradizioni, cultura, privacy, religione o il cosiddetto onore possono essere invocate per giustificare […]

migrazioni

Migrare non è un crimine. Da Mare Nostrum a Triton

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Migrazioni

di Chiara Zanini. Il 9 febbraio scorso ventinove persone che con altre cercavano di raggiungere l’Italia sono morte di ipotermia, e almeno 330 risultano ufficialmente disperse. Si sarebbero salvate se i soccorsi fossero stati tempestivi e se avessimo fatto buon uso della memoria, che inevitabilmente ci riporta a stragi precedenti: quella del 3 ottobre 2013, […]